Centro di Osservazione Ecologica del Giglio

 

In via Roma a Giglio Castello c'è la bacheca COEG del Dott. Ennio de Fabrizio. Il Dott. De Fabrizio è un ricercatore che ha studiato la popolazione Gigliese rilevando ogni valore statistico. Ha analizzato la flora Gigliese e la formazione geologica. Tutto in una chiave particolare, ha analizzato e definito con i suoi studi ciò che nessun'altro ricercatore aveva mai rielaborato: le caratteristiche dell' Ecotipo umano dell' Isola del Giglio. L'importanza dei suoi studi non è di facile intuizione e quindi cercheremo di facilitare il lettore nella lettura delle schede che seguono. In buona sostanza l'uomo presente sull' isola ha, con il tempo, plasmato la sua natura e l'ha armonicamente sposata con la flora, la fauna e le risorse della sua terra. Ne è emerso uno stupefacente e complesso sistema: lo sfruttamento del territorio con l' agricoltura perfettamente allineato con le risorse e le potenzialità dell' isola fino a riconoscere tutte le forme di vita dell' isola cercandone vantaggio e creandone una cultura fatta di proverbi, vocaboli talmente esplicativi da fare invidia alla Biologia odierna. I suoi studi sono importantissimi in quanto si monitorizza l' Isola del Giglio secondo un concetto fondamentale dell'ecologia: l'armonia dell'uomo con l'ambiente che lo ospita. Dal punto di vista Naturalistico l' Isola del Giglio ha le stesse forme di vita dell' Argentario e del monte Amiata, cioò non è una sorta di giardino delle meraviglie, in quanto troppo vicina al continente. Più o meno l'aspetto ambientale è simile ai luoghi incontaminati vicini. A fare la differenza invece è l'uomo e come si è adattato nei secoli al suo territorio. Quindi l' uomo come essere vivente al centro delle statistiche e delle analisi scientifiche. Proponiamo di volta in volta gli studi di tale centro di osservazione in questo spazio.
EdeF